Questo articolo fa parte del progetto Start 2 Success lanciato qualche mese fa per dare la giusta visibilità ad artisti che meritano. Questa volta abbiamo scelto due ragazzi di Milano molto bravi: Snokesmake.

Ma lasciamo che siano loro a presentarsi.

Prima delle presentazioni  ci sembra d’obbligo ringraziare Worldrap.net (grazie a voi :D) per l’occasione che ci ha concesso di avere una spinta maggiore e maggiore visibilità.

Noi siamo gli snokesmake, e per alcuni può sembrare un nome atipico o strano o inventato, e non hanno neanche tutti i torti! Ma il nostro nome deriva dall’anagramma dei nostri nomi d’arte cioè Snake e Smoke it.

Abbiamo 19 e 20 anni e ormai siamo nel gioco del rap da 5 anni, e come quasi tutti abbiamo cominciato a fare freestyle nei parchetti con tutta la compagnia intorno ad ascoltare, prendendo spunto dalle storiche sfide del 2thebeat (all’epoca non cosi storiche). Abbiamo assistito negli anni ad una crescente ‘’febbre’’ del rap italiano.

Quando avete deciso : “Voglio fare il rapper”?

Non c’è un momento preciso in cui abbiamo deciso di fare musica a tempo pieno, più che altro è stata una certezza, nel momento in cui abbiamo capito che avevamo davvero qualcosa da dire. Quando abbiamo capito che per sfuggire dal mondo e per sfogarci bastava una giornata in studio. Ogni concerto, ogni battle e ogni canzone ci da un motivo in più per continuare anche se la cosa che ci da più soddisfazione è il nostro pubblico.

Avete già prodotto qualche disco?

Il nostro curriculum vanta 4 lavori completi. Nel 2010 abbiamo registrato una piccola demo di sei tracce dal nome Demos. Nel 2011 abbiamo cercato di fare un album: Passato fuori tempo di 19 tracce, un lavoro che però non ci è piaciuto particolarmente. Nel 2012 abbiamo sentito il bisogno di creare qualcosa di più e abbiamo contatto alcuni MCs da Milano, Bergamo e dintorni. Abbiamo creato così uno street album chiamato Soundcheck che potete trovare su youtube, con le collaborazioni di Cianuro e Faser .

Dopo Soundcheck  ci siamo dedicati al nostro ultimo album, e a maggio abbiamo stampato cento dell’album Il quarto quarto. 20 tracce in cui hanno collaborato Zen Beat nonché nostro attuale Beatmaker, Bianco MC da Bergamo e due ragazze: Cinzia e Valery  che ci hanno dato melodia ai ritornelli. Questo lavoro ci ha dato parecchie soddisfazioni anche a livello di strumentazione, qualità e livello delle tracce. Siamo orgogliosi di dire che in poche serate le copie sono andate a ruba.

Avete tatuaggi?

Smoke it: io non ha tatuaggi.

Snake: Ho un filo spinato che avvolge l’avambraccio sinistro e l’ho fatto perché anche mio padre ne ha uno sul suo braccio e volevo qualcosa che ci legasse po sotto al filo le iniziali gotiche B P M. Che oltre ad essere le iniziali della mia famiglia significa anche battiti per minuto.

 Da quale rapper ti senti ispirato?

Non ci sentiamo ispirati da qualcuno in particolare. Più che altro cerchiamo di ispirarci l’un l’altro, non sempre scrivere  in due è facile. Però tra gli artisti preferiti ascoltiamo entrambi tutta L’unlimited struggle  e blu nox.

Dove vi vedete tra qualche anno?

Speriamo di riuscire a far diventare la musica il nostro lavoro. Non vogliamo arrivare ad avere mille e carte di credito, ma speriamo con tutta l’anima di ricavarci almeno uno stipendio accettabile.

 

Noi dello staff di WorldRap auguriamo il meglio per questi due ragazzi che hanno sicuramente talento e tanta voglia di fare!