Ieri Eminem è stato presente a Power 106’s dove si è lasciato intervistare anche a riguardo del voler dissare Kanye West e Lil Wayne durante il periodo di inattività e dice:

Quando scrissi Talking 2 MySelf, che parliamo del periodo in cui ero via dai riflettori, guardavo da un punto di vista esterno il rap game ed era come se ogni cosa che era cool in quel momento e la gente che andava di moda mi facesse dire wow, mi sento male ecco perché ho iniziato a essere un hater. Kanye West e Lil Wayne erano di moda in quel periodo, erano quelli che uccidevano le radio più di me in quel periodo, e mi faceva male. Ho comprato l’album e ho detto: “Fottiti, non lo farò mai più” (la collaborazione con Wayne). Ero vicino al dire che ho buttato una carriera al suicidio  e mi sentivo in dovere di fare una canzone nel quale dissavo tutti quelli che cantavano nel rap game in quel momento.

Volevo farlo, stavo andando in studio di registrazione, penso che in quel momento non ero felice con me stesso, c’erano molti momenti cupi in quel periodo. Non sono quel tipo di persona.

Poi parla della droga:

Quella era un’altra questione, Non riuscivo a vedere me stesso abile a fare qualcosa da sobrio: parlar con la gente, fare una conversazione, andare in studio, registrare, guardare film. Non potevo fare nulla da drogato Era quel momento in cui prendevo pillole per non sentirmi malato.

Parlando del business dice:

Non l’ho mai abbandonato, attualmente sono il tipo di persone che fa musica. La mia passione, sono nato per fare musica. Non so ancora per quanto tempo la farò ancora, ma penso che arriverà quel momento. Ma ho bisogno di fare musica, è la mia terapia e mi fa sentire bene