Sia, la cantante che offre la sua voce al ritornello di Beautiful Pain, traccia contenuta in Marshall Mathers LP2, difende Eminem e dona il suo compenso al centro gay e lesbiche di Los Angeles

 

So personalmente che lui non è omofobico, ma un artista da perfomance. Non lavorerò mai con qualcuno che è omofobico,  lui può essere frainteso nel modo peggiore dagli ignoranti, e mi fa paura, ma lo rispetto come artista e persona. Ha un alter ego chiamato Slim Shady che rappresenta la parte peggiore e la bile più buia d’America. Vedo come può essere non chiaro a volte, ma ti assicuro che non è omofobico

Il L.A. Gay e Lesbian Center offre servizi ai gay, lesbiche e bisessualil. accoglie 250 mila persone di diverse etnie, giovani e non, attraverso la clinica offre a prezzi low-cost cure, psicologi, avvocati, e servizi sociali / culturali / educativi.

 

Ricordiamo che Eminem è stato accusato di omofobia in Rap God ( traduzione testo ) da parte di Boy George (qui per leggere)

Invece per leggere la risposta di Eminem a queste accuse qui