Macklemore & Ryan Lewis hanno vinto il premio video dell’anno con messaggio sociale agli MTV Video Music Awards 2013 con la canzone Same Love, terzo singolo dell’album The Heist

Oltre a questo premio, introdotto nel 2011 ed è diventato uno dei più prestigiosi della serata di MTV, il duo ha vinto anche  best hip-hop video best cinematography. 3 premi per iniziare una carriera partita piano piano è un buonissimo risultato da portare a casa, in più sono stati tra i più premiati.

qui sotto la perfomance della canzone

l

qui il video con il quale hanno vinto il titolo di Video with Social Message.

 

Il video, che dura più di 7 minuti, parla degli aspetti principali della vita,  tra cui conflitti e litigi, che sono uguali sia in una coppia etero che in una coppia dello stesso sesso, cosi ché si può dire che è lo stesso amore.

qui la traduzione della canzone

quand’ero in terza
pensavo di essere gay.
perché potevo trarlo, mio zio lo era
e io tenni la mia stanza etero
lo dissi a mia madre, con le lacrime che scorrevano sul mio viso.
lei era tipo ‘Ben ami le ragazze da prima dell’asilo nido’
intervenne, si, immagino avesse un punto, o no?
un paio di stereotipi nella mai testa
ricordo che facevo matematica ed ero tipo
sono bravo nella little league (squadra di baseball)
un’idea pre concepita di cosa significasse
per chi amava lo stesso sesso e aveva le caratteristiche.
i conservatori di estrema destra credono sia una decisione
e che puoi essere curato con trattamenti e religione
riscrivere artificialmente le predisposizioni
giocando a fare Dio
ah no, andiamo
America la coraggiosa
ancora temiamo ciò che non sappiamo
e Dio ama tutti i suoi figli ed è stato dimenticato in qualche modo
ma parafrasiamo un libro scritto
3500 anni fa
non lo so
e non posso cambiare
anche se provassi
anche se volessi
e non posso cambiare
anche se provassi
anche se volessi
mio amore, mio amore, mio amore,
lei mi tiene al caldo. x4
Se fossi gay
penserei che l’hip-hop mi odiasse
hai letto i commenti su youtube?
”ragazzo, quello è gay’
buttato sul quotidiano
siamo diventati così indifferenti su ciò che diciamo
la nostra cultura è fondata sull’oppressione
e non li accettiamo
chiamandoci a vicenda finocchi
dietro le chiavi di una bacheca
una parola che affonda le radici nell’odio.
il nostro genere ancora ignora
gay è sinonimo di inferiore
è lo stesso odio che porta alla guerra per la religione
generi sul colore della pelle
carnagione del tuo pigmento
la stessa lotta che conduce le persone a camminare fuori e sedersi dentro
diritti umani per tutti
non ci sono differenze
vivete! e siate voi stessi!
quand’ero in chiesa
mi hanno insegnato altro
se si predica l’odio
le parole non sono benedette
e quell’acqua santa
in cui entri
è avvelenata
quando tutti gli altri
sono più comodi
rimanendo senza voce
invece di combattere per gli umani
a cui hanno sottratto diritti
forse non è lo stesso
ma non è importante
nessuna libertà finchè non saremo
uguali
dannazione lo supporto.
non lo so.
e non posso cambiare
anche se provassi
anche se volessi
e non posso cambiare
anche se provassi
anche se volessi
mio amore, mio amore, mio amore,
lei mi tiene al caldo.
abbiamo premuto play
non pausa
progressi, marciamoci
con un velo sugli occhi
accenderemo la causa
fino al giorno
che i miei zii saranno uniti per legge
i bimbi camminano per il corridoio
afflitti dal dolore nei loro cuori
un mondo così pieno d’odio
alcuni preferirebbero morire
che essere così
e un certificato sulla carta
non lo risolverà
ma è un dannato buon modo per iniziare
nessuna legge ci cambierà
cambieremo noi
in qualsiasi Dio tu creda
veniamo da uno solo
cacciamo la paura
sotto è lo stesso amore
che abbiamo cresciuto col tempo.
e non posso cambiare
anche se provassi
anche se volessi
e non posso cambiare
anche se provassi
anche se volessi
mio amore, mio amore, mio amore,
lei mi tiene al caldo.
l’amore è paziente, l’amore è gentile
l’amore è paziente (non piangere le domeniche)
l’amore è gentile (non piangere le domeniche)