Ecco il video di The Monster di Eminem insieme a Rihanna. (testo e traduzione qui)

Il video è una auto-celebrazione della carriera di Slim Shady, ovvero l’alter-ego di Eminem.
Violenza, Famiglia, Insanità, Morte, Fama, Dipendenza.
Sei temi che hanno caratterizzato l’intera carriera di Eminem e di Slim Shady. Uno più controverso dell’altro ma uno più acclamato dell’altro. In questi 4 minuti di video, Eminem fa scorrere i suoi momenti più bui e più toccanti della sua carriera. Le cose più interessanti sono: il coprire la figlia dai paparazzi e la performance di Stan ai Grammy insieme a Elton John con l’abbraccio finale.
Quest’ultima è una scena che fa da frecciata a chi dice che Eminem è Omofobo, in quanto Elton John è omosessuale dichiarato e sposato con un uomo

Perché questo video con questa canzone? Eminem ha il mostro dentro di sè, un mostro che fa tirare fuori di lui quei sei temi parlati all’inizio. E’ un mostro imprigionato e bloccato dentro di lui, ingabbiato. Alla fine del video una parte di lui sta per essere uccisa, però prima di morire lancia un foglio di carta strappato. Eminem prende una parte di questo foglio facendo indicare che in lui non c’è più il mostro per intero, ma una parte del mostro. La parte significativa è che Eminem non getta via questo foglio/mostro facendo pensare che non gli piace, anzi, lo mette in tasca evidenziando il fatto che lui ha preso confidenza con il mostro che ormai non è più l’intero mostro che c’era all’inizio della sua carriera dentro di lui. Questo comporta un Eminem più maturo ma nel mentre, Slim Shady è ancora dentro di lui pronto a spuntare fuori in qualche verso futuro.