Salve ragazzi eccoci qui di nuovo con voi con nuove notizie  sul mondo del Rap o meglio delle situazioni più strane nel Rap.

Quando si parla di rap si parla del leggendario MC americano Tupac Amaru Shakur e della sua morte che é sempre stata avvolta nel mistero.

Addirittura più dell’80% dei suoi fans , pensano che lui sia ancora vivo , mentre gli altri pensano che Tupac viva ancora solo nei cuori dei suoi fans e nelle sue canzoni .

Tupac morto e risorto? | WorldRap Il portale italiano del Rap

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Allora viene da chiedersi… Chi ha ragione?

É una specie di battaglia tra ottimisti e realisti , ma noi , rendendoci imparziali , vi elencheremo le principali motivazioni per le quali si pensa che Tupac sia ancora vivo:

1) Non esistono foto dell’MC americano all’ospedale , cosa molto strana.

2) Nel dicembre del 1999 viene pubblicato l’ album di Tupac Still I Rise.

Nella canzone numero 11 Killuminati  Tupac dice: Adesso Biggie è morto…è difficile uccidere un negro, perché io sono tornato come Gesù…

noi non siamo cime nella matematica ma se il nostro caro Tupac è morto il 13 settembre del 1996 e il caro Biggie è morto il 9 marzo 1997, quindi dopo Tupac. I conti non tornano oppure Tupac prevedeva il futuro!

3) C’era una polizza di assicurazione sulla vita di Tupac di 72 milioni di dollari nessuno ha mai incassato questi soldi.

4) La canzone Smile del film Scarface è un feat con Tupac, è stata incisa nel settembre del 1996 ma il video della stessa canzone è stato girato nel maggio 1997 nel video compare anche Tupac. che rappa mentre sta per essere crocifisso, inoltre, in seguito cade dalla croce e si alza in piedi.

Da ciò ci domandiamo:

– Come ha fatto Tupac ad essere presente nel video se è stato registrato nel 1997?

– Perché nel video ci sono tanti riferimenti alla morte di Tupac e ad una sua eventuale resurrezione?

Noi possiamo che fare supposizioni, ma chissà , forse in tutto questo c’è un fondo di verità…

In ogni caso, vivo o no, rimarrà per sempre vivo nei cuori di tutti per la sua grande umanità, intelligenza, e per i suoi capolavori in ambito musicale.