Vuole sfondare nella scena rap / underground italiana e lo vuole fare al meglio.

Anno 1993, vive a Vimercate, Edo P potrebbe diventare tra non molto un rapper molto conosciuto e che potrebbe scontrarsi con Emis Killa, anche lui di Vimercate!

Oggi voglio farvi conoscere Edo P e le sue produzioni attraverso un’intervista

1) Grazie per averci concesso questa intervista, la prima domanda fa un pò riferimento alle tue origini, cosa ti ha portato a rappare, a entrare in questo stile di musica?

In realtà mi sono avvicinato a questa musica quando avevo 13 anni, eravamo io e altri miei 3 amici che ascoltammo non so come le canzoni più famose di 50 cent, da li cominció tutto, facevamo tutto e per tutto quello che facevano i rapper Americani, fondammo una crew, ci davamo dei soprannomi, ci vestivamo larghi. Il primo cd che comprai fu “the documentary” di the game. Poi andando avanti con gli anni ho deciso di provare a fare quello che mi piaceva anche in maniera pratica, ed è nato Edo-P

2)
The Documentary è stato uno degli album più influenti del mondo rap. Hai parlato di 50 Cent, ti senti anche tu un gangster? oggi, quali rapper americani ti ispirano in termini di base, temi e liriche?

Bhe l’attitudine del rapper alla fine é quella di fare un po il gangster, fare lo spesso, il duro, lo spaccone (ride) ma ti dirò da quando ho scoperto il rap italiano, quello americano l’ho un po abbandonato, ma comunque ascolto sempre le canzoni che pubblicano. E se devo dirti dei nomi, il mio preferito è tyga, poi va bhe il solito the game che ti avevo gia accennato, ma il mio preferito oggi è tyga

3) Per rap italiano, a chi ti riferisci? E per quanto riguarda il futuro possibile associamento a Emis Killa per città natale?

Il primo che ascoltai fu marracash, che mi diede una svolta a livello proprio di stile di vita e a livello di carattere e personalità con l’album fino a qui tutto bene, tant’è che ho tatuata proprio questa frase sull’avambraccio. Lui fu il primo, poi da li iniziai ad ascoltare qualsiasi cosa rappresentasse il rap italiano, infatti ascolto quasi tutti i rapper italiani senza problemi.
Di emis killa ti posso dire che è l’unico che ho seguito fin dall’inizio, fin dai primi mixtape, prima che facesse successo diciamo, lo rispetto tantissimo e lo prendo molto come esempio perché un ragazzo che viene dalla nostra zona (che alla fine è un po sconosciuta dalle grandi città) é riuscito ad affermarsi in tutta italia. Lui in italia é il mio preferito, mi ispiro molto a lui e adoro i suoi testi, ascolto qualsiasi suo pezzo, e mi ci rivedo in parecchie cose che dice.

4) parliamo un pò della tua musica, il tuo penultimo singolo Ciò che vedo è una canzone di denuncia sociale, ci parli un pò di questa canzone?

Guarda in realtà la strumentale di ciò che vedo era nata per un altra canzone, poi scrissi un testo sull’andamento del nostro paese e ho capito che quella base era l’ambientazione perfetta per il testo, ho ricevuto tanti complimenti, non mi aspettavo che prendesse cosi tanta gente, vuol dire che il messaggio è arrivato, e sono fiero e soddisfatto di me stesso, anche perché tra emergenti, scrivere un testo profondo, di questi tempi é raro. Tratta argomenti delicati, e avendo 20 anni, uno dei più comuni é la disoccupazione, l’idea del testo é nata da quello, avendo anche purtroppo tanti amici in questa brutta situazione.

5) E’ arrivato dritto al cuore di tutte quelle persone che come me l’hanno sentita, e per quanto riguarda Memento? cosa puoi dirci? so che è dedicata a tuo nonno.

Si memento é un pezzo molto nostalgico, Memento perché significa “ricordi” in latino. Sono uno a cui piace pensare ai ricordi, amo la nostalgia, amo i back in the days (sorride) penso che tutti noi abbiamo i ricordi, e come dico nella canzone sono l’unica cosa che ci rimane per ricordarci di ciò che eravamo prima. Il pezzo é uscito il pomeriggio e purtroppo mio nonno é deceduto alla sera, quindi ho deciso di dedicarlo a lui. Mio nonno sarà sicuramente uno dei ricordi più belli della mia vita.

6) Ci dai qualche notizia sul tuo nuovo progetto? se hai qualcosa di grande in mente ?

A maggio uscirà una nuova canzone con tanto di video, a giugno uscirà un singolo estivo, stile tormentone, con video, poi per ottobre spero do riuscire a far uscire il mio cd in copia fisica!

E noi, staff di Worldrap.net, ti auguriamo il meglio del successo perché te lo meriti!
qui sotto alcuni suoi video e canali ufficiali

Facebook: Edoardo Pizzagalli
Youtube: Edo P