Il caldo continua ad essere un elemento costante di questa estate, per fortuna però, l’America ci regala un’iniziativa benefica di successo che oramai ha contagiato anche lEuropa e l’Italia. Viene chiamata “Ice bucket challenge” o anche “sfida del secchio ghiacciato” l’iniziativa che ha il compito di finanziare la ricerca sulla sclerosi laterale amiotrofica, o più comunemente chiamata SLA.

La sfida consiste nel versarsi addosso un secchio pieno di acqua gelida e ghiaccio, o contribuire con cento dollari alla ricerca. Chi accetta la sfida deve a sua volta lanciare la sfida ad altre tre persone e deve filmarsi mentre si versa addosso o si fa versare addosso il secchio gelato.

Su YouTube, Facebook, Twitter e chi più ne ha più ne metta, la sfida è cominciata fra amici e parenti di persone sofferenti di SLA, ma è velocemente esplosa trascinando centinaia di migliaia di persone. Dalla scorsa raccolta fondi per la ricerca di questa tragica malattia che contava si e no un milione di dollari, grazie alle “secchiate” di ghiaccio ad oggi si contano 16 milioni di dollari raggiunti. Un ottimo risultato dovuto sopratutto alla partecipazione di personaggi dello spettacolo, sportivi e addirittura politici.

Anche alcuni dei più popolari rapper italiani hanno deciso di aderire all’iniziativa ed infatti, negli scorsi giorni, personaggi come Marracash, Clementino, Don Joe e tanti altri, si sono sfidati a colpi di nomination.

La definisce una semplice “pagliacciata”, ma sotto lo sguardo fiero di un possente cane sullo sfondo, dopo un po’ di sofferenza il “King del rap” italiano ha contribuito a questa nobile iniziativa nominando a sua volta la iena di Nola Clementino.

 

Clementino non si è fatto intimorire dalla sfida di Marra e ha deciso di accettare e nominare a sua volta il suo collega Salmo. Tra sorrisi e grida la Iena ha superato la sfida per poi lasciarsi andare in una vasca che probabilmente conteneva acqua tutt’altro che ghiacciata.

 

Salmo non è stato preso solo di mira dall’amico Clementino anzi, anche un altro suo collega, Danny Lahome, dopo aver fatto una doccia ghiacciata ha deciso di chiamarlo in causa per questa divertentissima iniziativa di sensibilizzazione a favore di tutte le persone affette da SLA.

 

Finalmente il web torna ad essere usato per realizzare un’iniziativa che, anche se apparentemente stupida, ha uno scopo più che serio. Nel frattempo moltissimi altri rapper aderiscono alla raccolta fondi e alla doccia fredda con la consapevolezza di aiutare tantissime persone non facendo altro che divertirsi.