Terzo grande ospite in pochi mesi da Max Brigante nel suo programma Mi Casa: dopo Clementino e Fabri Fibra, in queste settimane tocca a Jake la Furia.

L’artista milanese ha presentato il suo primo album da solista, Musica Commerciale, ma si è espresso a tutto campo: si sono ritrovati due abbastanza old school, favorevoli all’incontro di generi ma anche attenti a non mischiarli troppo, due che seguono le tracce nell’ordine in cui sono. Questo può sembrare banale, ma è bello pensare che ci sia un filo, un messaggio fra un pezz e l’altro.

Come suggerisce il titolo, Jake dimostra di saper fare ancora Rap nel vero senso della parola, fa notare agli haters piu giovani che se adesso conoscono così bene il movimento, buona parte del merito è anche sua; peraltro, lui come altri pezzi da 90 si sono fatti quando non c’erano facebook e Youtube.

Poi comincia il giro in tracklist: il singolo ufficiale è Gli Anni d’Oro, e Jake ha un arsenale di aneddoti riguardo tutto il lavoro; l’autorizzazione l’ha ottenuta senza nessun problema dal manager di Max Pezzali, che sempre secondo La Furia, da interista non avrà gradito troppo alcune rime. Il video invece è stato realizzato con foto da vecchi album di famiglia. Saremmo curiosi di vedere quelle che Jake ha definito da bruciare.

Con Bella Vita  Jake vuole far notare che devi guadagnartela, e ci vuole tanto anche a mantenerla. Ha anche dei lati negativi, come non poter andare al cinema senza fare 300 foto, specialmente se non sai dire di no.

La terza traccia presa in esame dal Brigante è Fino a Sanguinare. Canzone d’amore, forte, da Jake, ma comunque insolita per lui. Questo l’ha portato a raccontare di essersi rassegnato a non avere una vita privata.

Ci sono molte collaborazioni: gente affermata tipo Ax, Marracash, Gemitaiz o il socio Guè, e altri meno affermati come ‘Ntò e Ensi. Proprio come Lei, la traccia con J-Ax, viene da una passione in comune per le moto; c’è anche il video ed è prodotta da Madeline. Il featuring con Killa invece significa sostegno per un amico giovane secondo lui ingiustamente criticato. Jake dice di essere suo amico perché è (testuali parole) uno zarro vero, come lui.

Riguardo a “Come la mia moto”, Jake pensa che la Universal sarà felice di spendere tutto il budget in ragazze (non escluderei sia successo davvero visto il video).

Ninna Nanna invece è una traccia tranquilla e profonda, che parla di amore e pace. Viene citata anche una frase di Papa Francesco (molto insolito da pare di Jake), ma purtroppo non può esserci la sua voce nel disco. Spera di mettere insieme le due cose in qualche modo.

Jacopo Di FrancescoJAKE A MI CASA | WorldRap Il portale italiano del Rap