Da sempre il mondo dello spettacolo è stato dominato dall’apparenza. Abbiamo già affrontato questo argomento nell’articolo che riguardava Mezzosangue, che a differenza di tanti artisti, ha scelto di farsi conoscere per il proprio talento che per il suo aspetto fisico.

Oggi Emis Killa, uno degli artisti più imponenti della scena rap italiana accusato più e più volte di dare troppa importanza al suo aspetto esteriore è “esploso”. Il giovane e tanto seguito rapper milanese ha deciso di abbandonare il suo “ciuffo ingellato” rasandosi a zero.

Molti potrebbero interpretare il suo gesto impulsivo come una banalissima ricerca di attenzione o un altro modo per far parlare di se, ma c’è dell’altro. La sua è una vera e propria critica rivolta all’interesse nei confronti della musica che i giovani del XXI secolo dimostrano.

“Ho pubblicato una foto su instagram e sono stato assalito da 1000 commenti di ragazzine col cuore infranto che probabilmente da domani non mi seguiranno più. Questo la dice lunga sull’interesse che i giovani hanno verso la musica”.

Emis Killa dichiara apertamente sul suo profilo Facebook che “di artisti di passaggio col ciuffo ingellato ce ne sono anche troppi”. Continua dicendo che ha “scelto di fare musica per trasmettere emozioni a chi mi ascolta, non me ne frega niente di essere il belloccio di turno, voglio essere apprezzato per quello che sono, un artista, non un modello”.

Ecco il post con tanto di foto pubblicato sulla pagina ufficiale Facebook del rapper: