Quella dei tatuaggi è una sottocultura da sempre vicina all’Hip-Hop. Guè non fa eccezione, anzi è, come Jake e Don Joe, uno dei più segnati (oltre cento fra petto e braccia). Il primo è un segno magico birmano a specchio sull’avambraccio e risale a 10 anni fa. Riguardo a questo Cosimo spiega anche che per lui non è importante andare da un tatuatore da griffe, ma deve trovarsi bene a livello umano, come con Stizzo: nome importante nell’ambiente ma comunque un amico.

I tatuaggi esprimono benissimo la personalità di Guè: “Say the Truth”, sempre sull’avambraccio, dovrebbe essere l’unico vero impeto per ogni rapper; la Croce di S. Ambrogio e il Duomo, dimostrano l’attaccamento a Milano, città amata e sempre citata dai DOGO, come il fatto di averli preferiti al Chicano (tipico gangsta style USA).

Ci sono anche due aerei: uno sul collo e uno più grande sulla schiena. Quello sul collo significa che è orgoglioso di essere tatuato, è messo lì per essere visto sempre, evitando comunque di arrivare per esempio a tatuarsi in faccia. Probabilmente rappresentano anche il suo essere un giramondo.

Non potevano mancare la vena auto celebrativa e quella menefreghista di Guè: lo stemma di Superman con una G e un pugnale con avvolta la scritta “I’m blind to you haters” (non vi vedo haters).

Guè preferisce parlare di tatuaggi con gente comune invece che con altri rapper (tranne con Noyz Narcos, tatuatore) e, ovviamente, meglio ancora con le ragazze. Infatti ha anche una ballerina e una sirena sul braccia. Poi non perde occasione di fare pubblicità alla sua etichetta, stampandosi “tanta roba” sul petto, vicino ad una tigre e ad un gorilla.

Cosimo è legatissimo ai suoi tatuaggi, tanto da farci un sigolo con Fedez, Indelebile:”Sei addosso, sei l’inchiostro, il peccato senza rimorso. Ubriaco con un sorso, tutto è scritto..sul tuo corpo”. La canzone parla solo di tatuaggi e di come siano proprio parti indelebili di loro, permanenti.

Insomma, com’è giusto ogni tatuaggio racconta una pezzo di Guè: quella veritiera, quella combattiva, quella che si esalta, quella da appassionato di night e quella modaiola.

Speriamo che anche le sue idee e il suo stile restino sempre INDELEBILI.

 

Jacopo Di Francesco

 

LA PELLE DI GUE | WorldRap Il portale italiano del Rap